COMUNICATO STAMPA BRUNO NERI UNA STORIA DI SPORT E LIBERTA’

Si è tenuta mercoledì 24 aprile 2019 presso l’ecomuseo della Circoscrizione 8 di Torino, la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Bruno Neri una storia di sport e libertà” che si svolgerà il prossimo sabato 27 aprile a partire dalle ore 15.00 con ritrovo iniziale presso  lo storico Stadio Filadelfia nell’omonima via.
Dopo l’introduzione di Francesco Aceti, fra gli ideatori dell’iniziativa, che ha portato i saluti della Sindaca di Torino  Appendino, degli Assessori alla Cultura Leon e allo sport Finardi,  di Boeti presidente del consiglio regionale piemontese, del Torino F.C. , del Comune di Faenza, del Toro Club Faenza, dell’Anpi Faenza e del cugino Italo Neri, entità che saranno tutte presenti il 27 aprile, la parola è andata a Augusto Montaruli , consigliere della 8°  circoscrizione e propositore dell’intitolazione del toret ( fontana pubblica) a Bruno Neri.
Montaruli si è detto ispirato nella sua iniziativa, dalla lettura di alcuni libri contenenti la storia di calciatore e poi di partigiano nella ‘brigata Ravenna’  di Neri nome di battaglia Berni.
È quindi intervenuto Davide Ricca presidente  8 °Circoscrizione che ha sottolineato  lo spirito dell’iniziativa che vuole essere di ricordo ma anche con valori fondamentali quali la libertà. 
Ringraziando l’Anpi per il lavoro di ideazione e realizzazione,  ha annunciato in occasione del 70°
della tragedia del Grande Torino,  uno spettacolo teatrale ed esposizione di cimeli in collaborazione con il Museo della Leggenda Granata e del Grande Torino.
Ai concetti espressi dal collega si  è quindi  collegata la presidente della 2° circoscrizione  Luisa Bernardini, ritenendo importante trasmettere alle nuove generazioni i valori di solidarietà , cooperazione su cui si dovrebbe basare la società civile e lo sport.
La parola è poi andata a Renato Appiano, vicepresidente Anpi Torino e presidente della sezione Leo Lanfranco organizzatrice dell’evento. Sottolineando le tante difficoltà burocratiche, dalle autorizzazioni per poter affiggere la targa a Bruno Neri sul toret, a quelle con vigili urbani e questura. Un lavoro però affrontato con piacere poiché l ‘iniziativa si è ingrandita giorno dopo giorno, ottenendo vasto eco fra i media e la cittadinanza, ricevendo numerosi messaggi da tutta Italia. Un idea che ben si abbina al lavoro svolto nelle scuole e ai valori della Costituzione.
Dopo un ringraziamento alle associazioni aderenti all’iniziativa e presenti in sala, la conferenza stampa si è conclusa con un arrivederci alle ore 15.00 di sabato 27 aprile.

page1image47237776

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *