ToroMio continua nel percorso di diffusione e formazione sull’azionariato popolare.

DUE LEZIONI PRESSO L’UNIVERSITA’ DI TORINO

Lunedì 18 marzo presso l’Università di Management ed Economia si sono tenute due lezioni, alle 11.30 nell’aula Jona ed alle 14.00 nell’aula Rossa.

L’associazione ToroMio, infatti, è stata invitata dalla Prof.sa Pellicelli, docente del Dipartimento di Management, nonché socia dell’associazione, a parlare in aula di azionariato popolare insieme a Parma Partecipazioni Calcistiche Spa, detentrice della quota del 10% della società Parma Calcio 1913.

In rappresentanza di ToroMio era presente il nostro consigliere Massimiliano Romiti, il quale ha introdotto il discorso sull’azionariato nel calcio, spiegando chiaramente alcuni concetti base ai numerosi studenti presenti, che si sono rivelati attenti e molto incuriositi.

Il discorso poi si è concretizzato con l’intervento dei rappresentanti del Parma che hanno raccontato le origini del loro progetto, nato a seguito del fallimento del 2015, e quindi approfondito i termini con cui si è realizzato e tutt’ora funziona.

Di particolare interesse l’apprezzamento che i rappresentanti di Parma Partecipazioni Calcistiche Spa hanno dimostrato nei confronti dei loro partners in questa avventura, rappresentati dagli imprenditori parmensi della Nuovo Inizio S.r.l. ( Azionariato Reale) che detengono il 60 %, definendoli “illuminati”.  

Una grande conquista da parte di ToroMio, sia per la possibilità di interagire con un pubblico così giovane (obbiettivo importante nel nuovo anno) sia per la grande collaborazione con chi l’azionariato popolare l’ha messo già in pratica nel nostro calcio di serie A.

Autore: Stefano Regis

1 Commento

  1. Perozzo Valter

    Speriamo che molti giovani comprendano le nostre idee e ci aiutino a trasformare l’attual Calcio in un calcio fatto dai tifosi dove , oltre agli interessi economici , si ritorni a parlare di attaccamento ai colori sociali , appartenenza e cuore . Senza dubbio sarà un calcio meno milionario, forse, senz’altro più rispettoso nei confronti dei tifosi .

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *