Spesso Noi sosteniamo che quando gioca il Toro, in campo c’è un uomo in più: la "MARATONA". Altri si preoccupano, Noi no, perché sappiamo che c’è una sostanziale verità di fondo in quell’affermazione, c’è una fede che si tramanda di padre in figlio, c’è la volontà di esserci, la volontà di essere, c’è il tifo granata! Ed in quell’essere tifosi, in quel sociale, ci sono donne ed uomini eccezionali, persone che hanno fatto la storia della curva, persone che fanno la storia della curva, futuri torinisti che faranno la storia della curva…

Tra i primi: Antonello Pinna! Non è un tifoso, di più, ha il granata nel sangue, il Toro nel cuore, una intelligenza ed una sensibilità fuori dal comune, come tanti di Voi! Sta’ attraversando un periodo drammatico che si riflette sulla salute. Antonello porta avanti una civile protesta contro le istituzioni, divergente rispetto alle politiche sulla casa e sull’assistenza sociale a Piossasco. Senza lavoro, lui e la moglie, sfrattati dall’abitazione dopo una vita vissuta in casa: in famiglia… Cerca un’occupazione perché abilitato ed ottimo saldatore ad elettrodo ed a filo continuo, è istruttore di Kung Fu ed ha tenuto una palestra per 12 anni, ha la patente C, è disponibile a qualsiasi attività esecutiva: ma trova barriere d’indifferenza (qualche amico, poca solidarietà). Una civile forma di protesta (ha messo una tenda davanti al Comune di Piossaco e lì "abita" e solo recentemente gli hanno messo la residenza presso il Comune), che non trova suffragio a cominciare dal partito che da anni elegge i maggiori rappresentanti in Consiglio Comunale a Piossaco, per continuare con la Chiesa presente, per finire alla maggioranza della popolazione piossaschese. Comunque Lui oggi sarà in "balconata", per gridare: "Forza Toro"; per continuare la propria partecipazione alla "Maratona" 12° uomo in campo, assieme agli altri fratelli granata. GRAZIE Antonello per il tuo modo di essere uomo, per quello che stai portando avanti, grazie da parte di tanti di Noi e per quello che dovrebbero renderti parecchi cittadini. Grazie di essere fiero, coerente, civile, umile, quando invece potresti gridare in faccia ad altri come si dovrebbe vivere: stai dimostrando con le idee e con i fatti, con l’esempio, da dodicesimo uomo in campo per chi gioca a pallone e non solo, che si può essere migliori…

IBAN per donazione in favore della famiglia Pinna di Antonello: IT59P0760101000001010311106

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.