Carissimi
            Vi scrivo davvero con emozione, la stessa che hanno provato certamente quest’oggi tutti coloro che sono intervenuti e si sono ritrovati così numerosi.
            Davvero un grande segnale quello che ci siamo dati ed abbiamo dato a chi lo vorrà leggere per quello che è.
            Complimenti davvero a tutti. Non credevo ai miei occhi oggi. Sala riempita e qualcuno in piedi.
            Complimenti ad  Arianna, Lukas e Carlo a tutti coloro che sono arrivati da fuori Torino.
            Complimenti ai Torinesi che hanno saputo trovare il ritaglio di tempo.

            Complimenti a Luciano per lo sforzo non indifferente, per noi che lo conosciamo bene, nello spiegare rapidamente e semplicemente concetti difficili.
            Complimenti a Massimiliano che ha saputo sintetizzare con l’arte oratoria di cui deve essere ed è necessariamente dotato, lo spirito di questo movimento.
            Complimenti a Sabrina e Giulio perché senza di loro tutto sarebbe stato più difficile.
            Complimenti ai siti che non definisco amici ma semplicemente seri e professionali, i quali nelle persone di Marina, Edoardo e Stefano hanno saputo dare immediato e giusto risalto all’evento.
            Edoardo e Stefano hanno filmato tutto, impegno non indifferente, e scritto in tempo reale la cronaca su ToroNews. Marina ha scritto un pezzo nel pomeriggio su Torino Granata che è una sintesi direi magistrale.
            Complimenti al Prof Palestro e a Giorgio Ormezzano perché hanno saputo spiegare, da uomini di cultura, aspetti e risvolti importanti del movimento.
            Complimenti ai giornalisti che hanno risposto all’invito.
            Complimenti agli aderenti che hanno informato di non poter esserci.
            Complimenti a Claudio Sala che ha saputo vincere la nota ritrosia di tutti gli ex calciatori.
            Ancora una volta quello che potevamo e dovevamo fare l’abbiamo fatto.
            Abbiamo finalmente anche il conforto in più di essere sulla strada giusta dagli inequivocabili dati della Germania.
Ora vedremo se i giornali sapranno almeno questa volta scrivere con serietà di un fatto realmente importante accaduto oggi, di un movimento serio, ponderato scaturito spontaneamente da una parte importante del tifo granata, o se continueranno ad ignorarci e mantenere il silenzio come storicamente è avvenuto per tanti profeti ( nessun profeta è ben accetto in patria ).   
Se così sarà, sapremo una volta per tutte che l’unica strada e quella della diffusione capillare attraverso i nostri incontri, e le nostre iniziative con gli amici, i conoscenti e coloro che si fidano di noi, come ha ribadito Lukas.
Non ci dovremo scoraggiare. Sono certo che tra pochissimi anni anche in Italia non sarà più sostenibile il modello imprenditoriale monocratico ora vigente nel calcio, noi saremo volenti o nolenti cresciuti e sapremo affrontare questa situazione per il nostro Toro, forti dell’esperienza che stiamo maturando rispetto ad altre realtà.   
               Ora prepariamoci ad affrontare questo nuovo anno di lavoro cercando di stringere sempre più i contatti. Il direttivo a sua volta proverà a calendarizzare gli impegni in modo da renderli più fruibili ed accessibili a tutti.
            Un forte abbraccio e personalmente un sincero grazie.
            Forza Toro  Forza ToroMio
            Guido
           
 PS : E se qualcuno si decidesse a prendere il mio posto, o almeno ad affiancarmi, proprio così dispiaciuto non sarei!  🙂

28 settembre 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.