Sempre più frequentemente ci viene chiesto di rilevare i nomi degli imprenditori che fanno parte di ToroMio. Noi, per una regola con cui ci siamo auto disciplinati, rispettiamo la privacy verso chi aderisce e solo circostanze spontanee o di forzata rappresentanza pubblica ci portano a svelare qualche identità.  

Il signor Federico Fiaschi è uno dei tanti imprenditori che hanno deciso di partecipare al progetto ToroMio. E’ toscano ed opera nel settore tessile (maglificio). Nel recente passato, tra le varie cose che ci ha scritto, ci aveva svelato un suo sogno: quello di poter un giorno mettere sulle maglie della sua squadra femminile di pallavolo lo stemma del Torino Fc. Noi come ToroMio purtroppo non possiamo esaudire questo desiderio ma alla prima occasione faremo presente questo suo sogno al Presidente del Torino Fc e gli abbiamo proposto, nel frattempo, di utilizzare, se vuole, quello di ToroMio.
Inoltre ci aveva promesso di scrivere la storia della sua squadra che ormai dirige con successo da sette anni. E per Natale ci ha fatto questo graditissimo regalo. Noi ve la proponiamo con un finale incredibile! Siamo sicuri che molti di noi, alla fine, tiferanno per la pallavolo Carmignano!!!
Ci ha inviato anche le foto della squadra con la maglia  creata appositamente in memoria del grande gesto del RIVER PLATE, naturalmente color GRANATA!
 
 

 

             Nel settembre 2002 mio Padre moriva in un incidente sul "lavoro" …
ed io mi ritrovai costretto a non poter più peregrinare in giro per la Toscana
e l’Italia seguendo il mio hobby … quello di fare l’allenatore di Volleyball.
Il lavoro di mio padre non poteva esser trascurato, per questo decisi di rimanere in zona.

            Un amico presidente di una piccola società femminile mi raccontò di essere in grave difficoltà … 


           Da quella società nacque la PALLAVOLO CARMIGNANO, società che adesso conta più di 150 atlete sparse nel territorio.

           Si partì senza un soldo, con 4 (dico 4!) atlete a referto Fipav. 

           Oggi la società (che con l’entrata di nuovi partner, si chiama PRATO VIRTUS CARMIGNANO) vanta una Serie C stabile, una gestione marketing invidiabile a questo livello, entrate di sponsor e pubblicitarie … che farebbero invidia anche a società di più alto grado.

          Come tutto questo in solo 7 anni!?!? .. Con la PASSIONE ed un pò di competenza… la volontà di mettersi in gioco per COSTRUIRE  un qualcosa di importante … per la comunità, per i giovani … per il nostro Sport … Quante sere di fatica, di rabbia, di ansia, di … abbattimento .. ma quante gioie … quanta felicità a vedere il palazzetto pieno, le palestre, un tempo dimenticate anche dal Comune, oggi di nuovo funzionanti e piene di bimbe … e per tutto questo devo dire GRAZIE … certamente ai miei genitori che mi hanno insegnato cosa vuol dire credere in cosa si vuole / desidera fare … ma soprattutto ad un signore …. si chiamava Benito Bucciantini …. abitava in un paesotto, Quarrata, in provincia di Pistoia. 


         Questo signore aveva degli handicap, si spostava con una carrozzina mossa tramite una manovella a mano … questo signore, con grossi problemi a parlare … alla tenera età di 6 anni …divenne il mio MITO! … 

        Era GRANATA …. dalla testa ai piedi … dalla carrozzina al cuore … viveva, mangiava, respirava il TORINO …. la sua carrozzella era granata, con attaccate quelle bellissime figurine PANINI (che oggi son quasi state dimenticate …) … con tutti i giocatori del TORINO. 

      Io ero piccolo… e non ho mai saputo esattamente la sua storia … ma vederlo, sentirlo, vedere l’affetto che l’intero paese gli tributava (anche i gobbi .. ma da noi son gobbi di 5a specie!)…era una gioia che riempiva gli animi, che faceva star  bene, che dava il senso dell’appartenenza, del gruppo, della città …da allora … per lui … e forse per l’amore che ho scoperto poter covare per una città così lontana, per una storia così distante da me… il TORINO  fa parte di me… mi fa soffrire e gioire, mi riempie la testa di un modo di essere … un modo a volte controverso … ma sempre deciso, testardo a volte… ma sempre deciso a portare in fondo quel "bene" che si desidera ottenere. 

        E così come nella vita, anche nello Sport ho cercato di misurarmi col mio Mondo… mantenendo fede alla mia FEDE GRANATA… al mio essere GRANATA. 

Che emozione visitare il FILADELFIA… il pianto… alle gradinate…la forza dell’erba … il coraggio di sapere quali uomini e quali persone avevano calcato quel campo… eppoi Superga… la Lapide… nessuna lacrima… ma tanta commozione… in fine il Delle Alpi, la speranza della rinascita … in finale col MANTOVA …
le sensazioni vissute con accanto a me un anziano di 82 anni , che mi raccontava e che si commuoveva a vedere il TORINO  forse di nuovo TORO!… adesso vorrei che il TORO diventasse davvero di nuovo TALE… per quello che mi ha dato…per quello che potrebbe dare a tutti i bimbi di questo MONDO. 
        

 
            Nessuno ha la nostra Storia… il nostro ESSERE… 

 Federico Fiaschi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.