Grazie!

Grazie ragazzi comunque per gli ultimi sei mesi dove chi ha giocato ha dimostrato di essere da Toro come da tanto tempo non si vedeva. Adesso si riparte, ognuno con il proprio compito guardando avanti e senza rivedere criticamente il recente passato: quello lo abbiamo già analizzato più e più volte, nei forum, nei commenti, su facebook. Non perdiamo tempo in analisi che già conosciamo e guardiamo avanti.  

Un’ altra testimonianza

Ciao,

faccio un po’ di pubblicità a un’iniziativa che mi sembra importante e ben pensata. A qualcuno ne ho anche già parlato di persona.

 
Ho aderito al progetto di azionariato del Toro. Non si firma nulla, si basa sulla parola data. Funziona che basta promettere un impegno economico (anche di soli 100€) e se si raggiungeranno numeri tali da tentare concretamente la scalata alla società, quel giorno bisognerà onorare tale promessa. Questo modo di fare secondo me è molto "da Toro", oltre a mettere chi aderisce al riparo da fregature tipo "i mattoni del Filadelfia" ecc.

Segnala il Filadelfia al FAI

Riceviamo e pubblichiamo
 
Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne un futuro è lo scopo de “I Luoghi del Cuore”, il censimento nazionale promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che chiede ai cittadini di indicare i luoghi che sentono particolarmente cari e importanti e che vorrebbero fossero ricordati e conservati intatti per le generazioni future. L’appello è volto alla difesa di tesori piccoli e grandi, più o meno noti, che occupano un posto speciale nella vita di chi li ha a cuore.

Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere concretamente tutta la popolazione, di qualsiasi età e nazionalità purché residente in Italia, e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio artistico, monumentale e naturalistico.

Ancora azionariato a Modena e Livorno

L’amico Maurizio D’Angelo, sempre a caccia di notizie sull’azionariato, dal gruppo ToroMio su Facebook http://www.facebook.com/group.php?gid=287236237400 ci segnala due articoli sull’azionariato, uno popolare riguardante la squadra del Modena
 
e l’altro di azionariato reale del Livorno
 
Dall’articolo riguardante il Livorno appare un tentativo abbastanza grossolano da parte

MODENA: ancora 11 contro 12 e si vince

Cuore Toro, gli Invincibili, una grande Maratona ed un grandissimo Sereni

Qualcuno pensa che è una fissa? Non m’importa, sono certo che non lo sia.

Modena sabato era popolata dalla marea Granata che cantava per la città e nei suoi ristoranti già dalla tarda mattinata. Il Lambrusco bevuto non mi ha impedito di condurre il “pulmino Toro Club C.T.O.” dal Carpaccio allo Stadio, rigorosamente ad una velocità mai superiore ai cinquanta, anche per evitare di vedermi sbattuto su un giornale con frasi del tipo “ tifoso medico Torinese positivo all’etilometro prima del match con il Sassuolo”.

Gli undici verde nero sono entrati in campo ed hanno spalancato gli occhi attoniti alla vista della muraglia Granata che assiepava il settore ospiti e parte anche dell’adiacente area non consentita.

PER IL FILA: mobilitiamoci con il giornale “La Stampa”

Riceviamo e condividiamo:
 
Il giornale di Torino "La Stampa" in questi giorni non ha parlato per nulla della giornata di Festa al FILADELFIA del 02 maggio scorso ed è una vergogna visto che ne ha persino parlato "Torino Cronaca" ed "Epolis Torino" (IL PRIMO è UN GIORNALE VENDUTO A QUALCHE CENTESIMO DI EURO, IL SECONDO E’ GRATUITO), per cui SOMMERGIAMO DI E-MAIL IL GIORNALE "LA STAMPA" (ed avvertite tutti i contatti e-mail di Fede GRANATA che avete girandogli questo avviso).
GRAZIE FRATELLI e SORELLE GRANATA: facciamo sentire la nostra voce!

 

INVIAMO A QUESTI 2 INDIRIZZI:
mario.calabresi@lastampa.it
guido.tiberga@lastampa.it
IL SEGUENTE TESTO:

Egregi Dottori,

esprimo con la presente il mio più vivo disappunto nel vedere il vostro giornale totalmente silente riguardo alle vicende dello Stadio Filadelfia di questi ultimi giorni, riportate da Tuttosport e anche da Torino Cronaca ed Epolis Torino.

Perchè gli squali non dovrebbero possedere lo sport

Oggi ToroMio vi segnala un articolo ”PERCHE’ GLI SQUALI NON DOVREBBERO POSSEDERE LO SPORT" http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6992 che svela come lo sport in generale (non solo il calcio) sia passato nelle mani di grandi mecenati contribuendo a renderlo umanamente arido anche se le macchine dei media televisive (ma non solo loro) mostrano lo sport come un grande circo gioioso, festante e felice. Per ottenere questo si nascondono le realtà sociali dove momentaneamente passa il circo travolgendo tutto anche piccole comunità dove povera gente è riuscita per anni a sopravvivere.